Cittanova

Cittanova si é sviluppata su di un isolotto collegato alla terraferma nel 18. secolo e ancor oggi conserva la sua struttura medioevale urbana. Su area piú vasta dell’odierna Cittanova, si menziona la cittá romana Emona, Emonia, piú tardi Neapolis, ed in fine Civitas Nova, mentre il nome di Cittanova appare per la prima volta nei documenti nell’anno 599, per cui l’anno prossimo verrá celebrato il suo 1400. anniversario. Cittanova fu nel periodo tra il 520 e il 1831 sede dell’omonimo vescovado.

All’interno della cittá sono riscontrabili case gotiche, la loggia cittadina nonché imponenti palazzi. La chiesa parrocchiale portante i tre nomi di S.Maria, S.Massimiliano e S.Pelagio, nonostante il fatto sia stata ristrutturata in stile barocco (1745-1775), ha conservato frammenti tipici dello stile romanico e quelli propri di un’antica basilica cristiana. Sotto il santuario si trova la cripta romanica, rara collezione sacrale, unica simile in Istria.